FABIO RAGONE

Biografia

  • Wix Facebook page
  • Wix Twitter page
  • YouTube Classic
  • Tumblr Classic

Fabio Ragone è un fotografo e ricercatore nato a La Spezia nel 1977. Ha vissuto per diversi anni a Taranto, dove si diploma come Tecnico Chimico Biologico; una esperienza questa che risulterà di grande aiuto per l’attività di sviluppo e stampa successivamente svolta nel Laboratorio Fotografico.  Per via degli studi universitari intrapresi, dal 1996 vive tra Napoli e Teggiano (Salerno), il comune lucano di origine paterna che continua a ispirare gran parte delle sue ricerche visive.

Dopo essersi iscritto nel 1998 all’Accademia di Belle Arti di Napoli, per quattro anni fa parte del gruppo artistico “Quartapittura” diretto dai Prof. Ninì Sgambati e Franz Iandolo. Seguendo questo progetto, impegnato nella ricerca e sperimentazione di un’arte di massa, partecipa a diverse mostre collettive per gallerie ed enti pubblici e privati. 

Nel 2001 è allievo del fotografo Fabio Donato e della saggista Ennery Taramelli, docenti attraverso i quali conosce e approfondisce la fotografia di autori come Eugène Atget, Walker Evans e Luigi Ghirri. Parallelamente, grazie a personalità come Michele Sovente (Antropologia Sociale) e Mario Franco (Mass-Media), Ragone matura un forte interesse per l’etnografia e l’uso del mezzo audiovisivo come strumento di documentazione sociale.

Tra il 2002 e il 2003, risiede a Granada (Spagna) con il fine di realizzare il proprio progetto di tesi di laurea (2003). Qui, presso la Facultad d Bellas Artes, frequenta i corsi di fotografia di Francisco Fernández e Vicente Del Amo. Tale esperienza forma tecnicamente Ragone soprattutto grazie al gran numero di ore passate in camera oscura.

Nel 2005 studia e si diploma presso l’Istituto d’Arte ISA Boccioni di Napoli come Tecnico in “Fotografia e Grafica Pubblicitaria”. Sono questi gli anni in cui inizia la ricerca fotografica, tutt’ora in atto, sulla memoria storica di una Lucania Occidentale dilaniata da un lento e lungo processo di “diluizione” culturale e di “dissolvenza” del proprio patrimonio urbano, sociale e naturalistico.

A metà 2007, dopo aver ottenuto l’abilitazione all’insegnamento in “Arte della Fotografia e Grafica Pubblicitaria” presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, si trasferisce a Barcellona, dove lavora come fotografo freelance e docente di fotografia e discipline artistiche, presso istituzioni pubbliche e private.

Nel 2009, dopo un viaggio realizzato in Sud America, inizia una ricerca sulla cultura visiva dell’emigrazione meridionale nel Rio de la Plata che, due anni dopo, diventerà parte integrante di un progetto dottorale presentato presso l’Università di Barcellona. A conclusione di un lungo lavoro di campo etnografico, la ricerca viene riconosciuta di “Interesse Municipale” nella città di Lobos (Argentina), di “Interesse Dipartimentale” nella città di Florida (Uruguay) e finalmente discussa presso la Facoltà di Belle Arti nel dicembre del 2019.